Elephone S7, clone del Samsung Galaxy S7, con un bellissimo design ed ottime performance

Amazon

Confronta

259,99

Generalmente spedito in 24 ore

 

L’Elephone S7 è uno smartphone, come si intuisce anche dal nome, che fa il verso al Samsung Galaxy S7, molto più economico con un display da 5,5″, a bordo ha il processore Helio X20 6753 e android 6.0 oltre a 4 Gb di memoria ram e 64 GB di memoria interna. Cercherò di illustrarvelo al meglio in questa recensione.

Confezione e contenuto.
Bella la confezione di vendita in cartone marrone. All’interno, oltre al telefono, troviamo:
-la spilletta per estrarre il carrellino della SIM;
-una guida rapida all’utilizzo in lingua inglese;
-uno screen protector di buona qualità;
-una custodia in silicone;
-il cavo micro-USB;
-l’alimentatore da parete europeo da 5V/2A
Completa di tutto la dotazione di accessori, da notare che il design di alcuni di essi come la confezione , il caricatore ed il cavo USB è chiaramente ispirato agli accessori originali Samsung.

Design, materiali e assemblaggio
La costruzione dell’Elephone S7 non risulta curata come mi sarei aspettato, la cover non combacia perfettamente con il telaio e questa cosa la si percepisce quando si prende il telefono in mano, peccato perché si poteva sicuramente fare meglio senza sostenere costi eccessivi. Il telaio è in metallo così come il pulsante di accensione ed i tasti del volume.
Il pannello sul retro, dove sono presenti la fotocamera da 13.0MP, il flash ed il logo Elephone, è in plastica lucida, non vetro a mio a parere, e si graffia molto facilmente è bene prestare molta attenzione se non si utilizza la cover protettiva.
Il pulsante di accensione ed i tasti per regolare il volume si trovano sul pannello destro.
La porta micro USB, supportante l’OTG, ed un solo speaker, pur essendo previste due feritoie, sulla parte inferiore in quanto la seconda feritoia è il microfono.
Sul lato superiore troviamo l’uscita audio jack.
Nel lato sinistro è collocato il carrellino per inserire o due sim card oppure una sim card ed una schedina micro SD.
Infine sul pannello frontale oltre alla fotocamera secondaria da 5.0 MP al led delle notifiche ed alla capsula auricolare è presente anche il pulsante Home che oltre a svolgere le funzioni di return e multitasking svolge anche la funzione di sensore di impronte digitali, tutte questi compiti sono gestiti attraverso diverse pressioni da esercitare sul pulsante, così se si preme per alcuni secondi apparirà il multitasking, se si vuole tornare indietro basterà toccare mentre per l’Home bisognerà premere più brevemente, all’inizio abituarsi può essere un po difficoltoso e nel caso non ci si riuscisse segnalo comunque che, attraverso il menù settings, è possibile aggiungere un pulsante virtuale

Hardware

L’Elephone S7 monta una cpu Mediatek 6797T Helio X20 a 2,0 ghz, 4.0 GB di ram e 64.0 GB di memoria interna, di cui circa 54.0 GB disponibili, più che sufficienti comunque espandibili con micro sd fino a 128.0 GB che ricordo con android 6.0 è possibile impostare come memoria interna. Per quanto riguarda la connettività il dispositivo è dotato di un modulo wifi dual band a 2,4 e 5 GHZ che però al momento garantisce ancora una connettività piuttosto ballerina probabilmente a causa del firmware piuttosto acerbo, è inoltre presente un modulo Bluetooth v. 4.0. Il sensore di impronte digitali, non molto veloce, risponde bene 9 volte su 10 personalmente lo trovo più comodo posizionato sulla cover, ma questi sono più gusti personali che difetti veri e propri.
Segnalo anche la presenza della banda di frequenza a 800 MHz (banda 20) spesso assente nei dispositivi provenienti dalla Cina, ricordo che per chi non lo sapesse che questa banda è particolarmente adatta a coprire lunghe distanze soprattutto nelle zone rurali e con un elevata penetrazione negli spazi chiusi a differenza delle frequenze più alte che consentono di ottenere più elevate capacità e velocità nel trasferimento dei dati ma, al tempo stesso, danno una copertura inferiore e meno penetrante all’interno degli edifici.
A bordo dello smartphone sono presenti parecchi sensori tra cui il sensore di luminosità, l’accelerometro, il sensore di gravità ed il sensore di prossimità anche se alcuni di essi come il giroscopio sembrano al momento non funzionare . E’ anche presente il GPS che impiega pochi secondi per la connessione all’esterno, come era prevedibile ho riscontrato qualche perdita di segnale in vicoli stretti, google maps funziona bene.

Display

Punto di forza dello smartphone è Il display IPS da 5,5 pollici con una risoluzione di 1.920×1.080p (FULL HD) ed una densita di 400 ppi, nonostante Elephone dichiari che sia curvo in realta a mio parere, ed anche a parere di altri utenti, non è curvo come quello dell’S7, solo il vetro che lo ricopre presenta la curvatura ai bordi, dandone così l’effetto ottico.
Il display rimane comunque il punto di forza dello smartphone, molto brillante e garantisce una buona riproduzione dei colori così come degli ottimi angoli di visione oltre ad essere molto resistente ai graffi.
Discreta, ma non ottima la responsività touch dello schermo che a mio parere dovrebbe essere migliorata, anche con un aggiornamento software.

Fotocamera.

La fotocamera principale da 13.0 MP è la solita che si trova sulla maggior parte di questi dispositivi Mediatek, non sono presenti molte opzioni tra le quali segnalo l’HDR e la possibilità di scattare foto in formato RAW utile per successive modifiche con software di video editing. La qualità degli scatti è discreta in piena luce ed anche in ambienti poco illuminati se si riesce a tenere fermo il telefono in mano per 2-3 secondi in modo da consentire al sensore di catturare la luminosità necessaria, pena l’ottenimento di scatti sfocati. La camera secondaria da 5.0 MP è utilizzabile esclusivamente per video chiamate e cose di questo tipo.

Audio.

Molto potente lo speaker integrato nel pannello inferiore, anche se a alti livelli si nota una certa distorsione del suono, nella media l’audio emesso dalla porta audio jack, buono l’audio emesso dalla capsula auricolare così come quello catturato dal microfono integrato.

Autonomia.

L’autonomia non è delle migliori, la batteria da 3.000 mA garantisce un pò più di 3 ore di schermo acceso, solo con un uso blando si può arrivare a concludere la giornata altrimenti sarà necessario caricare il telefono una seconda volta.
Da tenere presente che la carica completa della batteria richiede circa 2 ore.

Software.

Un po acerbo il firmware basato su android 6.0, di default non troviamo installate, per fortuna, molte app inutili, segnalo solo la presenza del Play Store, di google maps e della radio FM. Niente di particolare da segnalare per quanto riguarda l’interfaccia iniziale ed il menù impostazioni che sono quelli stock di Android ed il tutto gira molto fluidamente.
Il menù impostazioni è pulito e semplice al suo interno sono presenti tre sotto menù “Three finger screenshot” , “Double fingers adjust volume” e “Screen Gesture ” dove troviamo alcune funzioni, come la regolazione del volume facendo scorrere due dita sullo schermo, che personalmente ho trovato interessanti, anche se queste caratteristiche sono molto soggettive e dipendono da utente e utente.

Il browser internet è molto fluido sia nello scroll che nello zoom, ed anche youtube è fruibile alla massima risoluzione supportata dallo schermo. Molto buona anche la gestione del multitasking, difficilmente ho riscontrato la chiusura di applicazioni per mancanza di memoria.

Gaming
Nulla da segnalare per quanto riguarda il comparto gaming, è possibile giocare con tutti i giochi presenti sul Play Store abbastanza prevedibile vista la potenza del processore, purtroppo la giocabilità è un po compromessa dalla mediocre qualità del touch screen.

Prestazioni e Benchmark
Con i più popolari programmi di benchmark lo smartphone ha totalizzato i seguenti punteggi:
A1 SD Bench: ottima la velocità della memoria interna pari a 180 MB/s in lettura e 170 MB/s in scrittura, mentre la memoria ram ha totalizzato un punteggio di 6.000 MB/s molto buona per uno smartphone così economico.
Geekbench: 800 punti in single core e 3.724 punti in multi core
Antutu: circa 77.600 punti

Conclusioni.
Se siete alla ricerca di un telefono simile all’S7 di Samsung ma con un prezzo abbordabile questo potrebbe fare al caso vostro, la parte frontale è molto bella, il retro a mio parere un po meno. Il telefono in se è discreto ha però bisogno di miglioramenti software che rendano più sensitivo il touch ed anche migliore il wifi, non resta che attendere sviluppi futuri, con Elephone che sembra abbia garantito almeno un anno di supporto per l’aggiornamento software che potrebbe contemplare anche l’upgrade ad android 7.0. Al momento comunque allo stesso prezzo si trovano telefoni più ottimizzati e quindi più performanti.

Categoria:

Valutazione basata su 0 recensioni

0.0 media
0
0
0
0
0

Scrivi la prima Recensione per “Elephone S7, clone del Samsung Galaxy S7, con un bellissimo design ed ottime performance”

Non ci sono ancora Recensioni